Print Friendly, PDF & Email

Patria e rifugio antico di arditi navigatori e di pirati, l’Oman è oggi una cartolina tutta da vedere: coste irregolari, spiagge tranquille, montagne scoscese, bassipiani salati, oasi e deserti.
Un luogo di grande fascino e magia che il poeta Ahmed bin Majid al-Najdi definisce così:
“Qui è possibile fare affari d’oro e provare meraviglie impensabili altrove”.

OPERATIVO VOLI:

Partenze da Venezia;  da Milano Malpensa o Roma Fiumicino disponibili su richiesta.

Operativi volo da Venezia

10 marzo TK1868 Venezia Istanbul h. 10,25 – 14,40
TK774 Istanbul Mascate h. 19,35 – 01,30 (+1)
17 marzo TK775 Mascate Istanbul h. 02,25 – 07,15
TK1867 Istanbul Venezia h. 08,40 – 09,25

Operativi volo da Milano Malpensa

10 marzo TK1874 Milano Istanbul h. 11,00 – 15,45
TK774 Istanbul Mascate h. 19,35 – 01,30 (+1)
17 marzo TK775 Mascate Istanbul h. 02,25 – 07,15
TK1873 Istanbul Milano h. 08,55 – 10,00

Operativi volo da Roma Fiumicino

10 marzo TK1862 Roma  Istanbul h. 11,15 – 15,45
TK774 Istanbul Mascate h. 19,35 – 01,30 (+1)
17 marzo TK775 Mascate Istanbul h. 02,25 – 07,15
TK1861 Istanbul Roma h. 09,05 – 109,45

PROGRAMMA:

1 GIORNO -10 marzo: ITALIA – MUSCAT
Ritrovo dei Signori Partecipanti alle ore 6.00 al Parking Stadio di Via Bassano 7 VICENZA e trasferimento con pullman Gt all’aeroporto di VENEZIA. Disbrigo delle pratiche di imbarco e partenza con volo di linea Turkish Airlines per Muscat, via Istanbul (per chi parte da Milano Malpensa e Roma Fiumicino il ritrovo con il gruppo è direttamente all’aeroporto di Istanbul).

2 GIORNO – 11 marzo: MUSCAT
Alle ore 01.30, arrivo a Muscat e disbrigo delle formalità doganali, incontro con un assistente locale e successivo trasferimento con pullman riservato all’hotel. Sistemazione nelle camere assegnate e pernottamento a Muscat.
Prima mattinata libera dedicata al riposo dal viaggio. Prima colazione e Incontro con la guida parlante italiano verso le ore 11.00.
Inizio della visita della città con la Grande Moschea di Muscat, splendido esempio di architettura islamica moderna. (per le donne raccomandiamo di portare un velo copri capo).
Pranzo in ristorante.
Successivamente visita del Museo di Storia Naturale. All’uscita trasferimento al Mercato del Pesce nella splendida Corniche naturale nel lungomare sulla baia di Muscat, nel quartiere di Muttrah che circonda tutto il golfo, caratterizzato da palazzi d’epoca e moschee con minareti slanciati e antichi forti a guardia della città, a cui fanno da sfondo le suggestive montagne. Qui potrete passeggiare nell’antico villaggio di pescatori, immersi nel fascino delle tradizioni del popolo omanita.
Proseguimento poi per il Royal Al Alam Palace, residenza di rappresentanza del Sultano. Sosta fotografica esterna e continuazione per i forti portoghesi del vecchio porto di Jalali e Mirani che risalgono al XVI secolo e fiancheggiano il palazzo. Conclusione del tour con visita del famoso Muttrah Souq, un tradizionale ed affascinante Mercato Arabo da non perdere.
Rientro in hotel. Cena e pernottamento a Muscat.

3 GIORNO – 12 marzo: MUSCAT / AL HAMRA / JABAL SHAMS / MISFAT / NIZWA
Prima colazione in hotel, incontro con la guida e partenza per il tour in direzione di Nizwa. Durante il tragitto ci fermeremo a Al Hamra, un bellissimo villaggio semiabbandonato dove incontreremo le tipiche case di fango circondate da un lussureggiante palmeto. Continuazione poi per Jabal Shams, la “Montagna del Sole” che con i suoi 3.009 mt è la vetta più alta dell’Oman, conosciuta anche come il Grand Canyon dell’Oman. Qui con i fuoristrada affronteremo un’escursione mozzafiato alla scoperta di questi luoghi dove gli abitanti lavorano tradizionalmente tappeti di lana pesanti dai diversi colori.
Conclusa l’escursione a Jabal Shams ci dirigeremo verso Misfat, un villaggio di montagna scavato nella roccia, dove le case sembrano aggrapparsi alla parete rocciosa. Passeggiata nel villaggio dove potremo osservare il Falaj e le piscine d’acqua ancora utilizzate dalle omanite per il lavaggio dei vestiti. Proseguimento poi per Pranzo in ristorante locale.
Nel pomeriggio arriveremo a Nizwa, l’antica capitale dell’Oman. Dopo una breve panoramica della città, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

4 GIORNO – 13 marzo: NIZWA / BAHLA / JABREEN / NIZWA
Dopo la prima colazione in hotel, la nostra guida ci accompagnerà alla scoperta dell’antica Nizwa. Qui il tour inizierà con una vista panoramica dall’imponente forte attorno al quale è sorta la città. Risalente al 1668, il forte domina l’entrata a Nizwa con la sua enorme torre circolare costruita nel 17° secolo a difesa della città. A seguito, con una piacevole passeggiata, arriveremo al souq delle spezie, dell’artigianato dei datteri e dei famosi intagli a mano dei “Khanjar” con gioielli in argento di design ricercato. Pranzo in ristorante e proseguimento per Jabreen con visita del castello fortificato, uno dei più belli e raffinati dell’Oman, costruito nel tardo XVII secolo, riporta splendidi dipinti dai motivi islamici e ci regalerà un panorama d’eccezione sulla città. Successivamente giungeremo a Bahla, città storica dove si trova l’imponente forte posto sotto la protezione dell’UNESCO come Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Cena e pernottamento in hotel a Nizwa.

5 GIORNO – 14 marzo: NIZWA / SINAW / WADI BANI KAHLID / WAHIBA SANDS
Dopo la prima colazione partiremo al mattino presto per Sinaw dove assisteremo al tradizionale mercato dei Beduini. Successivamente raggiungeremo lo spettacolare Wadi Bani Khalid, dove proseguiremo per un tratto a piedi verso le pozze blu intenso di quest’oasi straordinaria, una delle più belle e famose dell’Oman. Pranzo in ristorante e tempo libero a disposizione per una nuotata nell’acqua azzurra del wadi. Si prosegue poi per il deserto di Wahiba Sand, detto anche “Mare di Sabbia” dove le dune si stendono da nord a sud e raggiungono altezze anche di 150 metri. Qui abbandoneremo il pullman e presi i fuoristrada andremo ad attendere il tramonto sulle colorate ed emozionanti dune del deserto. Sistemazione in un campo tendato (struttura in muratura non con tende mobili).
Al calar del sole, vi attenderà un’emozionante cena sotto le stelle con successivo pernottamento al campo.

6 GIORNO – 15 marzo: WAHIBA SAND / SUR / WADI TIWI / BIMMAH SINKHOLE / QUIRIYAT / MUSCAT
Prima colazione al campo. Incontro con la guida e partenza verso Sur. Arrivo nella graziosa cittadina di Sur famosa per i cantieri navali dove vengono costruiti ancora con metodi tradizionali i Dhow, le tipiche imbarcazione omanite. Visita dell’area di Ras Ayqah con il faro e le case dei pescatori con le particolari porte intagliate delle abitazioni.
Proseguimento poi per il Wadi Tiwi dove godremo di un panoramico tour in autobus immersi nella natura. Pranzo in corso di escursione. Continuazione per il Wadi Shab, che in arabo significa “Burrone tra le scogliere”. Qui potremo passeggiare nella verde Oasi ricca di palme e alberi da frutta.
Successivamente il nostro tour seguirà la panoramica strada costiera che ci regalerà esclusive viste sulle acque azzurre del Golfo dell’Oman.
Una breve sosta tra le acque della bianca spiaggia Fins per poi arrivare al Bimmah Sinkhole, una particolare formazione geologica con acque cristalline dove si incontrano le acque dolci del wadi e quelle salate del mare.
Conclusione del tour nel piccolo villaggio di pescatori di Quiriyat tra la laguna e il mare dove si trova una torre di avvistamento di epoca portoghese.
Arrivo a Muscat. Cena e pernottamento in hotel.

 

7 GIORNO – 16 marzo: MUSCAT / CROCIERA A BANDAR AL KAYRAN / MUSCAT
Prima colazione e tempo libero a disposizione. Nel primo pomeriggio trasferimento alla Marina e imbarco su una barca veloce per effettuare una crociera di un paio d’ore fino a Bandar al Kayran. Pranzo Pic nic in corso di escursione. Rientro in hotel e tempo libero a disposizione.
Cena di arrivederci in ristorante. Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il rientro in Italia.

8 GIORNO – 17 marzo: ITALIA
Imbarco per il volo di rientro per l’Italia, via Istanbul. Arrivo a Venezia e trasferimento riservato nei luoghi d’origine.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE (Minimo 30 persone)

 Soci Assdintesa e familiari € 1.980,00
 Non Soci € 2.030,00
 Suplemento singola € 350,00

La quota individuale di partecipazione comprende:

  • Trasferimenti per/da aeroporto di Venezia
  • Voli internazionali di linea Turkish Airlines in classe economica da Venezia Marco Polo con 1 bagaglio in stiva da 20 kg
  • Tasse aeroportuali (da riconfermare al momento dell’emissione del biglietto aereo)
  • Sistemazione in camera doppia in hotel 4 stelle come da programma con servizi privati
  • Pensione completa con acqua inclusa ai pasti
  • Pranzi in ristorante o pic nic con acqua inclusa ai pasti
  • Late check out dell’ultimo giorno fino alle ore 18.00
  • Trasferimenti in loco con pullman riservato con acqua a disposizione a bordo
  • Ingressi ed escursioni come da programma
  • Crociera fino a Bandar al Kayran
  • Guida in lingua italiana come da programma
  • Tour in fuoristrada per il Wahiba Sands e Jamal Shams come da programma
  • Esclusiva Cena sotto le stelle del Deserto presso Desert Nights Camp 5*
  • Assicurazione medico-bagaglio
  • Mance
  • Visto d’ingresso
  • Tasse di servizio
  • Quota iscrizione e kit viaggio

N.B.:  Voli da Milano Malpensa o Roma Fiumicino disponibili SU RICHIESTA. Tariffe e disponibilità da riconfermare al momento della conferma.

La quota  individuale di partecipazione non comprende:

  • bevande extra e pasti non indicati in programma
  • supplemento singola
  • supplemento per tassa governativa, VAT, da riconfermarsi per l’anno 2019 e probabilmente pari al 5% sulla quota base
  • visite indicate come facoltative o non in programma
  • extra di carattere generale e personale
  • assicurazione annullamento viaggio € 98,00
  • tutto quanto non compreso ne “la quota comprende”

Cambio al 01/06/2018: 1 € = 1,16 USD

N.B.: il programma potrebbe subire delle variazioni nell’ordine delle visite dove si reputasse necessario al fine di rendere migliore lo svolgimento e la buona riuscita del viaggio stesso.

Info: Giovanni Marolato 3707047361

Prenotazioni entro il 7 NOVEMBRE 2018 utilizzando il modulo che potete scaricare cliccando qui.

Acconto € 300,00 per partecipante al momento della prenotazione

Organizzazione Tecnica L’Impronta Viaggi S.r.l. – Piazzola sul Brenta – Tel. 049/9600666, Ass.ne RCT Assicurazioni Generali nr. 291432344 del 31/03/2009, Autorizzazione Provincia di Padova n. 69383 di reg. del 20/10/1992. Programma inviato all’Amministrazione Provinciale. Condizioni generali visibili presso l’agenzia.

INFORMAZIONI UTILI

OMAN
Nome completo del paese: Sultanato dell’Oman

Capitale: Muscat

Area: Penisola Arabica. Confina con Emirati Arabi, Arabia Saudita,Yemen.
il Sultanato dell’Oman si estende su un’area di 300.000 kmq ca

Popolazione: 3,2 milioni di abitanti (aggiornamento al 2013), di cui 2 milioni omaniti. Le rimanenti etnie provengono dall’India, Pakistan, Asia, altri paesi arabi, Europa ed USA.

Religione: islamica a prevalenza Ibadita.

Lingua: ufficiale l’arabo. Altre lingue: Urdu, Swahili e Baluchi. Diffuso l’inglese.

Formalità di Ingresso: dal 21 marzo 2018 non sarà più possibile ottenere il visto in arrivo in aeroporto ma sarà necessario effettuare il visto direttamente dal web o affidandosi alla propria agenzia di viaggi.
Il passaporto deve avere validità di 6 mesi dalla data di rientro in Italia (o di uscita dall’Oman). Il visto turistico ha validità 30 giorni e deve essere utilizzato entro 6 mesi dalla data di rilascio. Il visto è rinnovabile per altri 30 giorni presso gli appositi uffici a Muscat. Il passaporto deve avere una pagina disponibile per essere apposto il visto. Per visti diversi da quello turistico contattare l’ambasciata dell’Oman in Italia.

Sicurezza: L’Oman è uno dei paesi più sicuri al mondo, furti, rapine, scippi sono praticamente inesistenti. Un atteggiamento di prudenza ed attenzione è sempre consigliato, come ovunque ed in qualsiasi circostanza.

Fuso Orario: +3 ore rispetto all’Italia che diventano +2 quando in Italia vige l’ora legale.

Vaccinazioni: nessuna vaccinazione necessaria per visitare l’Oman.

Valuta e Cambio: L’unità monetaria omanita è l’Omani Rial (RO o OMR). 1 Omani Rial si divide in 1000 Baizas. € 1 = 0,45 OMR circa. E’ possibile cambiare in aeroporto, nelle banche, negli uffici di cambio e negli hotel (cambio in genere non molto favorevole). Attualmente non sono acquistabili Omani Rial in Italia. Vengono normalmente accettate le principali carte di credito (Visa, Mastercard, Amex) nella maggior parte degli alberghi, shopping center e diversi negozi nei souq turistici, ristoranti di un certo livello nelle città principali. Consigliamo di cambiare un minimo di valita in OMR per le spese principali.

Governo: Sultanato. Si tratta di una monarchia assoluta al cui capo si trova il Sultano sua maestà Sultan Qaboos Bin Sultan, dal 1970, è una monarchia assoluta ed ereditaria attraverso la linea maschile di Sayyid Turki bin Said bin Sultan, della dinastia Al Busaidi, il trisavolo dell’attuale sovrano, Sua Maestà Sultan Qaboos bin Said Al Said. Lui è Capo di Stato e Supremo Comandante delle Forze Armate, oltre che Primo Ministro, Ministro della Difesa e degli Esteri, sebbene con il passare del tempo i vari ministeri passeranno sotto il Consiglio dei Ministri. In contrasto con molte società del Golfo, le donne giocano un ruolo importante e di primo piano nello sviluppo dell’Oman. Nel 1988 l’Oman ha nominato la prima donna sotto-segretario in un ministero, la prima in assoluto in uno stato del Golfo. Nel 1999 l’Oman nomina la prima donna ambasciatore e nel 2003 primo ministro. Nel novembre 1996 Sua Maestà ha pronunciato la Legge di Base dello Stato (Basic Laws of The State). Punto fondamentale è che stabilisce le norme di successione al trono, non avendo l’attuale Sultano figli. La Legge di Base prevede una legislatura bicamerale presieduta dal “Majlis Oman” (Consiglio dell’Oman). Ciò è formato dal “Majlis A’Shura” (Consiglio Consultativo) i cui membri sono eletti dai cittadini Omaniti rappresentanti i vari governatorati locali (wilayats) e dal “Majlis Al Dawla” (Consiglio di Stato) i cui membri sono nominati dal Sultano

Telefono: per telefonare in Oman è necessario comporre il prefisso internazionale 00968 e quindi il numero desiderato. Per telefonare dall’Oman in Italia comporre il prefisso internazionale 0039 e quindi il numero desiderato completo di prefisso. L’Oman è coperto da una buona rete GSM ed è quindi possibile utilizzare i telefoni cellulari ad eccezione di alcune aree (parte delle montagne centrali, deserto, zone isolate o lontane dai principali centri abitati). Non tutte le compagnie telefoniche internazionali sono abilitate, pertanto è indispensabile informarsi presso il proprio gestore. I principali gestori telefonici omaniti sono: Oman Mobile e Nawras.

Geografia: il Sultanato dell’Oman è situato nell’area (angolo) sud-orientale della Penisola Arabica e si trova fra il 16°40’ ed il 26°20’ di Latitudine Nord e il 51°50’ ed il 59°40’ di Longitudine Est. La linea costiera si affaccia sull’Oceano Indiano e si estende per 1700 km. dallo stretto di Hormuz al nord ai confini con Yemen al sud. L’Oman si affaccia su tre mari: il Golfo Arabico, il Golfo dell’Oman ed il Mare Arabico. Il Sultanato confina con il Regno dell’Arabia Saudita ad ovest, gli Emirati Arabi Uniti a nordest, la repubblica dello Yemen a sud e lo stretto di Hormuz lo separa dall’Iran a nord. La Penisola del Musandam è un’area del paese situata all’estremo nord, ma separata dal resto dell’Oman da una porzione di Emirati Arabi Uniti, al cui interno si trova una piccola enclave di territorio sempre appartenente all’Oman. Il Musandam è separato dall’Iran dallo stretto di Hormuz, pari a 30 miglia marine (circa 50 km.). L’area totale dell’Oman è di 309.500 kmq. e rappresenta il terzo paese della Penisola Arabica per estensione.

Regioni: L’Oman è suddiviso in 11 governatorati, aggiornati dal Decreto Reale N. 114/2011, emanato il 26 ottobre 2011. Ogni governatorato ha proprie caratteristiche amministrative, geografiche ed economiche. Tutti i governatorati tranne Mascate e Dhofar sono supervisionati dal Ministero dell’Interno. Ogni governatorato è suddiviso in province (wilāyāt) che coincidono con il livello amministrativo comunale. Al 2013 c’è un totale di 61 province, ciascuna ha a capo un governatore locale (wali). I governatorati sono: al-Bātina Nord, al-Bātina Sud, al-Buraymi, al-Dākhiliyya, al-Sharqiyya Nord, al-Sharqiyya Sud, al-Wusṭā, al-Ẓāhira, Dhofar, Mascate, Musandam

Clima: alla varietà geomorfologica dell’Oman ne corrisponde una varietà climatica. Pur trovandosi vicino ai tropici il Sultanato è soggetto a variazioni e differenziazioni climatiche. In generale i mesi più caldi sono giugno e luglio, mentre i mesi più gradevoli da metà ottobre a metà aprile. Le fasce costiere che si affacciano sull’Oceano Indiano risentono da una parte di una conseguente umidità, ma dall’altra il caldo è mitigato dalle brezze marine. L’interno desertico è molto caldo in estate e più secco, mentre nelle montagne dell’Hajar in estate si può godere di un clima gradevolissimo. In inverno alle quote più alte la temperatura scende di molto fino ad arrivare, durante la notte, anche vicino agli 0°C.
Il sud del paese ha un clima diverso ed è interessato dal passaggio del monsone estivo chiamato “Khareef” che porta piogge e brume che rendono il paesaggio incredibilmente verde. Le temperature oscillano intorno ai 30°C. E’ il periodo di altissima stagione durante il quale è difficilissimo trovare una camera in hotel. Da ottobre ad aprile il clima è piacevolissimo ed il mare calmo. Da metà maggio a metà luglio (appena prima del Khareef) l’umidità è altissima.
Nella parte centrale dell’Oman in dicembre e gennaio possono capitare occasionalmente delle piogge, che pur di breve durata possono essere violente. Bisogna fare attenzione se si intende visitare i wadi in quanto potrebbe essere pericoloso in caso di pioggia.

Corrente: 220/240 volt con prese a lamelle di tipo inglese (a 3 lamelle).

Abbigliamento: comodo e leggero; qualche capo più pesante (una felpa) in inverno se si visitano le aree montuose. Consigliabile avere al seguito copricapo, creme protettive ed occhiali da sole. Le Moschee visitabili internamente sono adesso 4 e sono tutte visitabili dal sabato al giovredì dalle 08.00 alle 11.00. Indispensabile un abbigliamento adeguato, in particolare le donne devono essere ovunque coperte fino le caviglie, maniche lunghe, abiti non aderenti ed avere un foulard sopra la testa. Gli uomini devono indossare pantaloni lunghi ed evitare t-shirt a canottiera ma avere una maglietta a mezza manica. Per entrare nella moschea è necessario togliere le scarpe. Ulteriori informazioni sull’abbigliamento consigliato in Oman qui.

Cucina: la cucina omanita ha un’impronta tipicamente araba con influenze importate dalle numerose etnie (specie asiatiche ed indiane) che convivono nel paese. Riso, pesce, pollo, agnello, capretto e verdure sono la dieta di base della cucina omanita. Ottimi i succhi di frutta fresca in genere a base di limone, mango, papaia, banana ed ananas. La quasi totalità dei ristoranti locali o tradizionali non servono bevande alcoliche come la maggior parte degli hotel. In Oman l’acqua non è un problema grazie alla ricchezza di sorgenti nelle aree montane. Tipiche specialità sono anche i datteri, l’halwa (dolce a base di uova, miele, mandorle, cardamomo ed acqua di rose) ed il “khawa” forte caffè omanita aromatizzato con cardamomo, offerti spesso come segno di ospitalità.

Sicurezza: l’Oman è un paese tranquillo e sicuro. I furti e le violenze sono molto rari. Comunque attenzione e prudenza sono sempre fattori indispensabili quando si viaggia. Normalmente gli hotels da 4 stelle in su dispongono di cassetta di sicurezza in camera o alla reception.

Condividi questa pagina...Email this to someone
email
Share on Facebook
Facebook